NUMERO VERDE: 800.912809
 

Home / News /

Con Si...Compatta l'amministrazione risparmia e i cittadini guadagnano con la plastica

Negli anni 70 il premio Nobel per la Chimica Paul John Flory affermò che «la plastica è il materiale che la natura si è dimenticata di inventare».

Oggi, a distanza di quarant'anni, stiamo sperimentando con mano il perché di questa dimenticanza.
Nonostante la crisi che da dieci anni attanaglia l'economia mondiale, la domanda di plastica sale senza soluzione di continuità: la sua produzione a livello mondiale cresce del 3,5% ogni anno, impiegando circa l’8% del petrolio estratto in tutto il mondo.

Inoltre, dei 240 milioni di tonnellate di plastica prodotti all’anno in tutto il mondo, solo il 3% viene riciclato: il restante 97% non viene riutilizzato e, addirittura, finisce in discarica molto prima del termine del ciclo di vita degli oggetti che va a comporre.

Un ultimatum ci viene dai mari e dagli oceani: il 90% dei rifiuti galleggianti presente in mare è composto da plastica, e questo porta con sé gravi conseguenze sull’ambiente e sulla fauna marina: il plancton, l’insieme di uova e piccoli animali che galleggiano nel mare, base della catena alimentare marina, si nutre filtrando l’acqua. In questo modo ingerisce involontariamente anche la plastica che ormai contamina gran parte degli oceani, finendo nello stomaco degli organismi più grandi, e arrivando ovunque. Anche sulle nostre tavole.


 

Nel corso dell’ultimo decennio è stato calcolato che la quantità di bottiglie di plastica abbandonata nell’ambiente è aumentata del 67%.
(fonte: portalasporta.it).
Un dato molto allarmante, soprattutto se si pensa che la plastica ha una degradabilità molto lenta: una bottiglia e un sacchetto di plastica impiegano dai 100 ai 1000 anni per la degradazione naturale nel terreno; nel mare impiegano almeno 1000 anni.
(fonte: Legambiente)



 

La salvaguardia del nostro ambiente passa da grandi scelte politiche e dal perfezionamento dei processi industriali, ma i primi interpreti di questo cambiamento sono i cittadini: con una scelta consapevole dei prodotti che consumiamo, e con piccoli gesti quotidiani possiamo fare tantissimo.

Raccolta differenziata delle bottiglie di plastica
Attualmente la quasi totalità delle bottiglie in plastica presenti sul mercato non è biodegradabile, anche se c'è da dire che i primi esempi di bottiglie in simil-plastica conferibili nei contenitori dell'umido e nelle compostiere stanno iniziando a fare la loro comparsa sugli scaffali dei supermercati.
Il sistema più efficace per lo smaltimento è sicuramente il riciclaggio. La convenienza del processo e la qualità finale del materiale ottenuto dalla lavorazione dipendono:
- dalla qualità del rifiuto conferito: la plastica, così come la quasi totalità dei materiali riciclabili, non può essere riciclata all'infinito.
- dalla composizione del materiale: chimicamente, le materie plastiche sono il risultato della “fusione” di una quantità di molecole base (monomeri) in catene molto lunghe, dette polimeri. E, sulla base della lunghezza e della complessità di questi polimeri, possono nascere materiali plastici di diversa qualità e con diverse proprietà.

Le bottiglie di plastica sono realizzate in PET (polietilene tereftalato), materiale riciclabile.
I tappi delle bottiglie invece sono realizzati con polietilene o PVC (la stessa componente dei sacchetti di plastica), e sono anch’essi riciclabili, ma attraverso una lavorazione diversa.


È ovvio che, per arrivare al riciclaggio vero e proprio, diventa fondamentale un altro passaggio: la raccolta differenziata, che da alle bottiglie di plastica la possibilità di trasformarsi in nuovi oggetti.

In funzione di questa visione è nato Si… Compatta, un nuovo sistema rivolto alle comunità locali sviluppato con l'obiettivo di incentivare questi processi.

Si… Compatta è stato ideato dalla ditta Lorenzoni Srl, da sempre attenta al rispetto dell’ambiente e promotrice di attività e comportamenti ecosostenibili. Viene realizzato in collaborazione con Officine Fidenzi, azienda specializzata nella lavorazione del ferro e degli arredi urbani.


Oltre a differenziare, Si… Compatta presenta dei vantaggi davvero importanti per i cittadini:
- la possibilità ricevere un credito per ogni bottiglia consegnata. Il credito viene memorizzato su una tessera e può essere speso secondo le modalità definite dal comune;
- non dover più attendere il giorno della raccolta porta a porta per il conferimento della plastica, e non dover conservare le bottiglie vuote in casa per una settimana;

Si...Compatta dà una marcia in più anche alle amministrazioni comunali che lo scelgono:

- incentiva la raccolta differenziata;
- fa risparmiare le risorse destinate alla raccolta porta a porta;
- mantiene pulito l’ambiente;
- introduce nella filiera rifiuti di alta qualità, di valore merceologico più elevato.

Si… Compatta è stato installato lo scorso 2 marzo a Vignanello, Comune di 5.000 abitanti in provincia di Viterbo.
Qui ha iniziato a lavorare fin da subito a ritmi importanti, tanto che è stata richiesta l’installazione di un macchinario a maggiore capacità.

In 3 mesi di attività sono stati registrati 80'000 conferimenti di bottiglie e lattine, per un totale di 3,04 tonnellate di rifiuti raccolti, a riprova che, con impegno e costanza da parte di tutti, si possono ottenere ottimi risultati e vantaggi per l’uomo e per l’ambiente.

Sede operativa
via Flaminia, km 58.300 - 01030 Civita Castellana (VT)
Telefono
0761.599547
Numero Verde
800.912809

Sede legale
via Cavour, 14 -02046 Magliano Sabina (RI)
COD.FISC. e P.IVA
00866750573

realizzazione sito TiberWeb.com